Pubblicato lunedì, 05 dicembre 2005 17:28 - Letture Articolo 8607 - Condividi 
Pugilato


Squadra senigallise e squadra Cecoslovacca in un incontro vinto dai senigallisiL'Accademia pugilistica Senigalliese è nata nel lontano 1940 per volere dell'ex pugile Ottorino Cinti. Nel 1944 la parte tecnica è stata affidata a Leonello Mazzanti. Le maggiori soddisfazioni sia dal lato agonistico che da quello organizzativo si sono avute nel decennio 1960-70 anche se prima molti sono stati i pugili che si sono fatti valere in campo regionale e nazionale. Due su tutti si sono distinti: Princis e Gino Zenobi; quest’ultimo in modo particolare, poiché nella sua categoria, è stato per lungo tempo uno dei migliori in campo nazionale. Nel boom decennale molti sono i nomi da ricordare: in primo piano Sergio Mencarelli ed il Mancinelli Giorgio, divenuti nel 1966 campioni Italiano dilettanti.
Mencarelli, inoltre, nello stesso anno, riuscì ad aggiudicarsi il titolo mondiale militare. Lo stesso giunse poi secondo anche nella Settimana Sportiva di Città del Messico, e solo per il fatto, perché la giuria ritenne opportuno aggiudicare la vittoria (che doveva essere la sua, invece) al messicano Delgado che nel 1968, sempre a Città del Messico, si aggiudicò il titolo di campione olimpionico. Sia Mencarelli che Mancinelli vestirono più volte la maglia azzurra della nazionale.
Oltre a questi nomi affermati sono da ricordare tanti altri ed in particolare i Senigalliesi: Antonio Bracci, Sandro Recca, Manuzzi Sergio, Scatolini Gianfranco, Carboni Marco, Barzetti Sergio ed il tanto compianto degli sportivi Senigalliesi Nello Zappacosta, perito in un tragico incidente stradale.


Mancinelli Giorgio (a destra) - Campione italianoLe riunioni pugilistiche si susseguirono a getto continuo fino a raggiungere un livello di risonanza internazionale nelle annate 1964-65-66, e soprattutto, nel 1964 quando salirono sul ring (allestito per l’occasione allo stadio comunale di Senigallia) i pugili Lo Popolo e Consolati per contendersi il titolo italiano dei “superleggeri” davanti ad un pubblico strabocchevole ed entusiasta che vide vincitore il grande Lo Popolo.
Nel 1965 (sempre allo stadio Senigalliese) si organizzò ancora una riunione di grande risonanza, fra i campioni del mondo dei “Medi-Junior” Nino Benvenuti ed il campione francese Leumier.
Volendo fare le cose in grande fu scelto, come sotto clou, l’incontro valevole per la corona tricolore dei “Super-Welter” fra Gabanetti e Piazza, incontro che è rimasto nella storia del pugilato nazionale come uno dei match più drammatici mai svoltisi.
Anche nel 1966, sempre nello stadio di Senigallia, si organizzò un’altra manifestazione di notevole risonanza, imperniata sul tricolore dei “Super-leggeri” fra Consolati e Arcari; in questa occasione la televisione italiana riprese in diretta e questo fu un fatto più unico che raro per Senigallia, molto interessata per ovvi motivi turistici alla pubblicità. Il sotto clou in questo incontro fu retto dal campione del mondo Sandro Lo Popolo, opposto al tedesco Klein.



Ultimo aggiornamento ( lunedì, 06 febbraio 2006 17:03 )

Il Mercatino di Senigallia
Inserisci un annuncioTutti gli annunci

Guarda le previsioni meteo a Senigallia per i prossimi giorni
Segui il nostro Network
Le ultime notizie pubblicate sui nostri portali, eventi, opinioni, commenti dei lettori, da Senigallia, valle del Misa, Ancona

Senigallia Notizie
60019.it: quotidiano on-line per vivere Senigallia e il territorio



TuttoSenigallia.it - Le aziende della città
Utenti Online
Abbiamo 848 visitatori online
Menù
Home
Annunci-Partecipazioni
Meteo Senigallia
Storia di Senigallia
Musei
Monumenti
Manifestazioni
Mario Giacomelli
Indirizzi utili
Frazioni di Senigallia
Città gemellate
Sport
La pesca
Hotel di Senigallia
Tutto Senigallia: Hotel
Locali di Senigallia
Ristoranti di Senigallia
Aziende e Siti amici
Mappa del sito



Aziende italianeCerca
un'azienda
Cosa:


Dove:




Aziende a Senigallia